News

CROCIERA DELLA LEGALITÀ

CROCIERA DELLA LEGALITÀ”

Maggio 2016

 

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale

 

Otto tappe della legalità a bordo del’imbarcazione Idrusa, di Paolo Montefusco, da Bari a Taranto, con scali intermedi a Brindisi, San Foca, Otranto, S. M. di Leuca, Gallipoli, Porto Cesareo

 

Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, sta realizzando il progetto “Alba Mediterranea Sailing Team - Messaggeri di Legalità”, finalizzato a promuovere nei giovani, la cultura e la pratica della legalità attraverso l’utilizzo di strumenti come il mare e la navigazione a vela che permettono una eccezionale occasione per l’adozione di comportamenti ispirati al rispetto delle norme di convivenza civile in prospettiva del bene comune. La ‘barca’, con le sue nozioni tecniche da acquisire, le necessarie scelte operative, il vento e le onde, impone il rispetto delle regole. L’obiettivo generale dell’intervento è la diffusione della cultura della legalità nel territorio della Provincia di Lecce e nell’intera Puglia, attraverso un’azione di sistema che, grazie alla velaterapia e ad una azione di empowerment sulla legalità, formi equipaggi di giovani del territorio che parteciperanno a regate veliche regionali ed internazionali, trasformandosi, grazie ad una azione formativa mirata, in “Messaggeri di Legalità” nelle Scuole del territorio.

Il progetto si propone di individuare (attraverso appositi percorsi selettivi) e preparare ragazzi e ragazze a partecipare a regate veliche competitive e di sperimentare un percorso di avvicinamento al mare ed alla barca a vela attraverso un sistema innovativo di intervento in grado di incidere sugli ostacoli sociali, economici e di sistema che impediscono a soggetti in situazione di disagio di vivere l’emozione di “andar per mare” e contemporaneamente coinvolgerli, in qualità di « messaggeri della legalità », in una consistente serie di attività di animazione territoriale sulla legalità.

 

  • Tappa fondamentale del progetto è la realizzazione di una crociera finalizzata a:
  • Promuovere il progetto Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità
  • diffondere sul territorio una cultura della legalità che sia da stimolo ai giovani per canalizzare risorse ed energie in attività di positivo impatto sociale sul territorio e sulla loro persona;
  • diffondere e radicare nel tessuto sociale la convinzione/consapevolezza che il comportamento lecito è quello più vantaggioso e che il per-corso in barca a vela è uno strumento utile per effettuare empowerment di legalità negli individui.
  • coinvolgere in questo percorso una parte significativa delle città rivierasche della Puglia, utilizzando simbolicamente il mare, la vela, i giovani membri dell’equipaggio quali nodi di una vera e propria rete della legalità da contrapporre, altrettanto simbolicamente, alla rete della criminalità organizzata che in tanti momenti della vita civile, economica e politica della Puglia ha avviluppato il tessuto regionale.

 

Oggi, la Crociera della Legalità raccorda tramite questo stesso mare otto città pugliesi nel segno della reazione alla presenza diffusa di forme, anche tra loro diverse, sia di criminalità organizzata vera e propria che di una cultura altrettanto molecolarmente diffusa, di vera e propria condivisione di modelli di comportamento individuale caratterizzati da indifferenza verso regole e norme di civile convivenza, rispetto dei beni comuni, tolleranza verso le diversità, accettazione del pluralismo di storie, identità, tradizioni, stili di vita.

Si parte da Bari con arrivo a Taranto, con tappe intermedie a Brindisi, San Foca, Otranto, S. M. di Leuca, Gallipoli, Porto Cesareo; durante ciascuna di queste tappe i «Messaggeri di Legalità» svolgeranno interventi di animazione sulla legalità in almeno un istituto scolastico presso ciascun Comune, visite alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, al reparto Aereonavale della Guardia di Finanza, al Prefetto, al Sindaco e alle Istituzioni del territorio.

 

La crociera verrà svolta con l’imbarcazione Idrusa, di Paolo Montefusco.

 

LA ROTTA DELLA LEGALITA’

 

DATA                                        PARTENZA                                ARRIVO         

 

7 Maggio                                  BARI                                         BRINDISI

8 Maggio                                  BRINDISI                                 SAN FOCA

9 Maggio                                  SAN FOCA                               

10 Maggio                                SAN FOCA                                OTRANTO

11 Maggio                                OTRANTO                                 LEUCA

12 Maggio                                LEUCA                                      GALLIPOLI

13 Maggio                                GALLIPOLI

14 Maggio                                GALLIPOLI                     PORTO CESAREO

15 Maggio                                PORTO CESAREO

16 Maggio                                PORTO CESAREO                     TARANTO

 

Tutto questo è possibile grazie al progetto “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale, con partener Consorzio Emmanuel, CSV Salento e Assonautica Puglia. I ragazzi destinatari dell’intervento vengono segnalati dalle USSM – Uffici Servizi Sociali per i Minorenni di Taranto, Lecce, Bari e Brindisi sotto la direzione del Centro Giustizia Minorile per la Puglia, dalle comunità e dai servizi sociali dei Comuni, agli Ambiti Sociali di Zona, anche grazie alla promozione verso i Comuni pugliesi fatta dall’ANCI Regionale. Con grande orgoglio Alba Mediterranea ha regatato nel 2015, e lo farà nel 2016, con il logo del Comando Nazionale della Guardia Costiera – Capitaneria di Porto e della Direzione Marittima di Bari, a coronamento della fattiva collaborazione dei Comandanti della Guardia Costiera di Bari, Gallipoli, Taranto, di Otranto e di Brindisi mentre per il 2016 avremo la fattiva collaborazione anche del Comando Reparto Operativo Aereonavale Puglia della Guardia di Finanza.

 

PRESENTAZIONE PROGETTO E PARTENZA PRIMA TAPPA

 

È partita dal Molo Borbonico del porto di Bari, questa mattina, la prima “crociera della legalità”, la prima delle otto tappe del suo percorso sarà Brindisi, dove l'imbarcazione arriverà questa sera a bordo di “Idrusa” di Paolo Montefusco, campione mondiale di vela, con l’equipaggio composto dai ragazzi che stanno partecipando al percorso rieducativo di Alba Mediterranea. Alla presentazione svoltasi nei saloni del Circolo della Vela Bari, partner dell'iniziativa, hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni insieme ai volontari di Alba Mediterranea e ai ragazzi protagonisti del progetto.

 

Di seguito le dichiarazioni rilasciate nel corso della conferenza stampa:

Cosimo Prisciano Presidente Alba Mediterranea

“Sentiamo che nei nostri confronti c'è un abbraccio che ci spinge a lavorare per raggiungere nuove mete. Il nostro obiettivo è portare il concetto di legalità a contaminarsi con chi rappresenta la legalità tutti i giorni e quotidianamente. Faremo visite nelle scuole, nei circoli nautici, incontreremo prefetti, capitanerie di porto, forze
dell'ordine. Ma più di ogni altra cosa cercheremo di far percepire la legalità non come sistema normativo da imporre a pena di sanzioni, ma come codice interiorizzato che aiuti a sviluppare le potenzialità dell’individuo, accrescendo le sue capacità di essere un membro responsabile del proprio gruppo sociale.

Simonetta Lorusso - Presidente Circolo della Vela di Bari

Senza la sezione nautica e i nostri consiglieri il CV Bari queste cose non le potrebbe fare. E per questo li ringrazio. La nostra volontà è quella di incentivare tutte le possibilità di recupero di ragazzi che si trovano a vivere e affrontare contesti di crescita difficili. Siamo convinti che attività come questa che oltre a metterli a contatto con le regole e la natura insegnano un mestiere siano la strategia migliore per dare loro una strada per il futuro, anche di tipo lavorativo. Per questo stiamo sostenendo da anni il progetto di Alba Mediterranea e continueremo a farlo.

Nico Covella - Vice Prefetto di Bari

Oggi il ruolo a cui tutte le istituzioni sono chiamate è quello di creare la cultura della legalità e dell'integrazione. Questo significa anche essere in sintonia con la realtà che ci circonda e che viviamo. Come prefettura ci occupiamo di integrazione in senso lato e quindi anche di dare opportunità a chi ne ha avute poche.

Vincenzo Brandi - Vice Sindaco del Comune di Bari

L'amministrazione di Bari sta facendo una battaglia per difendere e diffondere soprattutto la cultura della legalità. E siamo assolutamente convinti che azioni come questa siano la chiave per ottenere i risultati migliori e non la repressione. Non bisogna infatti solo insegnare le norme contenute nei codici e le punizioni in caso di violazione delle stesse. L'operazione che va portata avanti è quella di diffondere la cultura appunto della legalità a partire dai più giovani in modo da non dover neppure arrivare a comminare le sanzioni repressive. Per questo come amministrazione plaudiamo all'iniziativa di Alba Mediterranea e siamo disponibili a darle tutto il sostegno di cui ha e avrà bisogno.

Riccardo Greco - Presidente del Tribunale per i minorenni di Bari

La vittoria e il successo, insieme al raggiungimento degli obiettivi, sono alla base di questo progetto. Che è la capacità di generare un progetto diffuso portando avanti una idea che non si ferma a chi partecipa alle attività che trovano risposte alle loro ansie attingendo alla parte migliore di sé. Ciascuno ha un dono ma serve chi riesce a risvegliarlo per applicarlo. La difficoltà vera è quella degli adulti di capire il dono dei ragazzi. Quello della legalità è un concetto esteso che non si limita all'aspetto della Legge, ma ingloba in sé tutto un modo di essere e rapportarsi con gli altri. E voi con Alba Mediterranea insegnate a questi ragazzi non solo la legalità in senso stretto, ma ancor più ad essere cittadini del mondo.

Domenico De Michele - Ammiraglio Ispettore (CP) Guardia Costiera – Bari

Il mare in tutte le sue lingue ha un tono comune. È un grande maestro. Impone delle regole concrete. Fa vedere anche perché il rispetto delle stesse è importante. Per vivere in comunità viaggianti come le barche a vela con i loro equipaggi è fondamentale imparare a conoscere queste regole e a rispettare sia il mare sia i propri compagni di viaggio per una convivenza felice e serena sia con la natura sia con gli altri. E questo è quello che Alba Mediterranea insegna attraverso la navigazione.

Maurizio Muscarà - Comandante Reparto Operativo Aereonavale di Bari

La legalità conviene è un po' lo slogan della Guardia di Finanza. Pensando a questo concetto in un contesto come quello odierno va sottolineato come il mare sia una grande scuola di sport e di vita. Mi soffermo su quattro parole in particolare: Mare – è un grande patrimonio di cui però non riusciamo ad apprezzare a fondo tutte le opportunità. Parla tante lingue. Purtroppo anche quella dell'illegalità con traffici illeciti e di persone che come Guardia di Finanza noi contrastiamo. Ma il mare è anche un grande patrimonio da saper valorizzare. Per farlo bisogna conoscerlo e viverlo nel migliore dei modi, come questi ragazzi stanno avendo modo di fare. Giovani - sono anche loro un patrimonio. E siamo noi adulti che dobbiamo investire con la nostra cultura e i nostri insegnamenti. E soprattutto con il nostro esempio. Sport - ci insegna la competizione sana e la legalità, nonostante qualche esempio in direzione diversa. È la metafora di come si può raggiungere il successo con impegno, determinazione e rispettando le regole. Altrimenti si viene sanzionati. Come nella vita. Legalità - se devo rispettare le regole devo essere leale. Sul mare e in ogni contesto. La vostra esperienza è il gioco di squadra. In barca bisogna lavorare in sincrono e tutti devono svolgere il proprio ruolo per il successo della squadra. È questo il messaggio che anche noi come istituzioni, associazioni e privati stiamo lanciando oggi. Fare squadra per raggiungere i possibili successi.

Alberto Lategola - Presidente FIV – Federazione Italiana Vela – Ottava Zona - Puglia
Noi velisti sappiamo che il primo giudice quando siamo in acqua è il mare. Poi c'è la parte tecnica, ci sono le decisioni da prendere per vincere la regata. Ma se non si ha rispetto del mare e delle sue regole non si va da nessuna parte. E questo è l'insegnamento più importante della vostra iniziativa che non possiamo non sostenere non solo come federazione ma anche con le nostre società che hanno condiviso il vostro progetto e che incontrerete nei prossimi giorni attraverso il vostro tour della nostra costa meravigliosa.

Programma dettagliato

 

Sabato 7 Maggio                     BARI                                         BRINDISI

Ore 9.30                          Conferenza stampa – Molo Borbonico – Corso De Tullio 3 – Varco Doganale c/o Circolo della Vela di Bari

Ore 11.00                        Partenza con imbarcazione IDRUSA per Brindisi

Ore 19.00                        Arrivo a Brindisi

Ore 19.30                        Incontro con Teo Titi, Presidente del Circolo della Vela di Brindisi, con Livio Georgevich già Presidente del CV Brindisi, con il Prefetto di Brindisi A. Vardè e con il Comandante della Capitaneria di Porto di Brindisi S. Minervino

 

Domenica 8 Maggio                BRINDISI                                SAN FOCA

Ore 9.30                          Incontro con il Comandante della Capitaneria di Porto di Brindisi

Ore 11.00                        Mesagne – Visita, con l’Associazione Libera, alle terre confiscate alle mafie – Masseria Canali di Libera Terre

Ore 13.00                        Pranzo della legalità in un ristorante che utilizza prodotti provenienti dalle terre confiscate alle mafie

Ore 16.00                         Partenza per San Foca di Melendugno

Ore 21.00                        Arrivo a San Foca – Incontro con il Sindaco di Melendugno M. Potì e con il Vice Sindaco S. Dima.

 

 

Lunedì 9 Maggio                     SAN FOCA

Ore 9.30                          Incontro con il Comandante della Delegazione di Spiaggia di San Foca della Guardia Costiera

Ore 11.00                        Seminario sulla Legalità all’Istituto Comprensivo di Melendugno

Ore 13.00                        Pranzo della legalità a Borgagne di Melendugno

Ore 16.00                        Cerimonia di consegna dell’Area SIC – Sito di Importanza Comunitaria di Torre dell’Orso ad Alba Mediterranea – Progetto VE.RO.BLU. – VErde ROsso BLU

Ore 17.30                        Visita all’imbarcazione IDRUSA e seminario sulla legalità in navigazione nelle bellezze delle marine di Melendugno

 

Martedì 10 Maggio                  SAN FOCA                                OTRANTO

Ore 9.30                          Seminario sulla Legalità alla Scuola Media “Ascanio Grandi” di Lecce

Ore 11.00                        Incontro con il Prefetto di Lecce C. Palomba

Ore 12.00                        La legalità delle imprese – Visita ad AIR Gruop di Gianluigi Parrotto - Lecce

Ore 13.00                        Pranzo della legalità alla Comunità Emmanuel di Lecce

Ore 17.00                        Partenza per Otranto

Ore 21.00                        Arrivo a Otranto

 

Mercoledì 11 Maggio              OTRANTO                                 LEUCA

Ore 9.00                          Seminario sulla legalità all’Ist. Comprensivo di Otranto, partecipano il Sindaco di Otranto L. Cariddi, il Dirigente Scolastico L. Moscatello, il Sindaco dei Ragazzi L. Cariddi

Ore 11.30                        Visita della Cattedrale dei Ss. Martiri di Otranto a cura di Don Pietro Marti

Ore 13.00                        Visita all’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto

Ore 13.30                        Pranzo della legalità presso la Lega Navale di Otranto

Ore 15.30                        Partenza per Leuca

Ore 19.30                        Arrivo a Leuca

 

 

Giovedì 12 Maggio                  LEUCA                                      GALLIPOLI

Ore 9.00                          Incontro con il Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di S. Maria di Leuca

Ore 9.30                          Partenza per Alessano

Ore 10.30                        Visita ai luoghi di Don Tonino Bello con Don Lucio Ciardo

Ore 13.00                        Pranzo della legalità presso l’Oratorio S. Ippazio di Tiggiano, insieme ai ragazzi immigrati coinvolti dal progetto “Un rifugiato a casa mia”

Ore 16.00                        Partenza per Gallipoli

Ore 20.00                        Arrivo a Gallipoli

 

 

Venerdì 13 Maggio                  GALLIPOLI

Ore 9.00                          Incontro con il Comandante della Capitaneria di Porto di Gallipoli

Ore 9.30                          Seminario sulla Legalità all’Ist. Nautico di Gallipoli

Ore 11.00                        Visita al Museo della Memoria di Santa Maria al Bagno

Ore 13.00                        Pranzo della legalità all’Eco Resort Le Sirenè di Gallipoli

Ore 16.30                        Veleggiata della Legalità in collaborazione con la Lega Navale ed il Circolo della Vela di Gallipoli

Ore 19.00                        Incontro in barca a vela, su Idrusa, sulla Legalità dei luoghi organizzato con il SILB – Sindacato Italiano Locali da Ballo

 

Sabato 14 Maggio                   GALLIPOLI                     PORTO CESAREO

Ore 9.00                          Seminario sulla Legalità all’I.I.S.S. Giannelli di Gallipoli

Ore 10.30                        Partenza per Porto Selvaggio – Visita alla Torre dell’Alto

Ore 11.00                        La Legalità che viene dal mare si incontra con la bellezza dei luoghi – Masseria Torre Nova – Incontro con il Sindaco M. Risi e l’Assessore alla P.I. C. Falangone di Nardò e con gli studenti delle scuole di Nardò.

Ore 13.30                        Pranzo della Legalità alla Masseria di Torre Nova

Ore 16.00                        Partenza per Porto Cesareo

Ore 18.00                        Arrivo a Porto Cesareo

Ore 19.00                        Campi Salentina – Città della Legalità – Incontro con il Sindaco, la Giunta ed il Sindaco dei Ragazzi

Ore 21.00                        Cena della legalità a Campi Salentina

 

Domenica 15 Maggio              PORTO CESAREO

Ore 9.30                          Visita all’Area Marina Protetta, Sede di Porto Cesareo

Ore 11.00                        Visita al CEA – Centro di Educazione Ambientale di Torre Lapillo – Sentinella di Legalità

Ore 13.00                        Pranzo della legalità

Ore 16.00                        In barca a vela, con Idrusa, per la legalità nell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo

Ore 20.00                        Cena della Legalità

 

Lunedì 16 Maggio                   PORTO CESAREO                     TARANTO

Ore 8.30                          Seminario sulla legalità all’Ist. Comprensivo di Porto Cesareo

Ore 9.30                          Visita al Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Torre Cesarea – Porto Cesareo

Ore 10.00                        Partenza per Taranto

Ore 19.00                        Arrivo a Taranto

Ore 19.30                        Incontro con il Sindaco I. Stefano ed il Presidente del Consiglio Comunale P. Bidetti

 

Per informazioni ed approfondimenti è possibile contattare la segreteria organizzativa sita a Lecce in Via 95° Reggimento Fanteria 157 - Lecce. Tel /fax 320.9014211 -  0832.242790 oppure all’indirizzo e-mail alba.mediterranea@libero.it, www.albamediterranea.euFacebook: albamediterraneassociazione

Alba Mediterranea A.p.S.

Presidente

Dr. Mimmo Prisciano